RAZZISMO E DINTORNI: RAIUNO CANCELLA IL PROGRAMMA DI PAOLA PEREGO – Enrico Nascimbeni

La presidente Rai prende le distanze dal programma condotto da Paola Perego “Parliamone sabato”: “Inaccettabile, mi sento coinvolta in quanto donna”. Il direttore di Rai1 Andrea Fabiani cinguetta tristemente: “Gli errori vanno riconosciuti”. Poi la decisione drastica: il programma della Perego viene cancellato. Ma oramai la frittata cucinata e servita dal servizio pubblico è fatta. I social di indignano e urlano al razzismo e al sessimo. Non a torto. Perché nel 2017 in un paese democratico impostare un dibattito con queste motivazioni: “La minaccia arriva dall’est. Gli uomini preferiscono le straniere” “Sono rubamariti o mogli perfette?” è veramente sgradevole. Il cartello che è stato esposto lo vedete nella foto. Non mi va neanche di commentarlo. Si commenta da se. Manco Tele Padania avrebbe osato tanto. Si fa per dire.
Io non ce l’ho con Paola Perego. Perché manco sa quello che dice. Ergendosi a paladina della donna italiana , quando nessuno glielo ha chiesto. Conosco solo le donne. Non quelle italiane , dell’Est o dell’Ovest. O del West. Catalogare come “geishe” ( si sappia che in giapponese significa anche prostituta) è roba da bar sport o da circolo dopolavoristico di vattelappesca. Luride chiacchiere da discoteca frequentata da stronzi. Che stronzi ce l’hanno pure scritto sulla carta di identità nella dicitura “professione”.
Io ce l’ho con chi guarda ancora queste trasmissioni immondizia. E soprattutto con chi le manda in onda per poi pentirsi tardivamente perché il web e gli utenti insorgono. Mica siamo imbecilli noi italiani. Perché trattarci così male? Non dico in alternativa di leggere un libro o di andare a una mostra. Non ho il piglio intellettualoide. Ma , chessò, fare l’amore, mangiare, andare al cinema, giocare coi figli o col cane. Ci sono tante alternative da frapporre a un piccolo schermo che propina troppo spesso trasmissioni indegne con dibattiti che solo l’abuso di sostanze che aumentano l’imbecillità potrebbero forse giustificare. Basta. Basta per favore. Siamo veramente alla frutta. Marcia.
Le ragazze dell’Est? La maggior parte sono badanti che salvano i nostri cari dall’oblio e ne ritardano la morte. Poi ci sono quelle bionde, pallide e con gli occhi azzurri. La maggioranza di loro sono colte e laureate. In un mese imparano l’italiano. Ho una sicurezza. Una delle poche che ho. Non vengono certo in Italia per farsi insultare davanti a milioni di persone da Paola Perego e compagnia brutta. E nemmeno dalla Rai. Diamoci una regolata tutti che è ora. E basta con le tardive marce indietro. Mi mancano Rin Tin Tin e Topo Gigio. Ma questa è una mia patologia grave.

Lascia una recensione

2 Commenti on "RAZZISMO E DINTORNI: RAIUNO CANCELLA IL PROGRAMMA DI PAOLA PEREGO – Enrico Nascimbeni"

Notificami
avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Fabri
Ospite

Bellissimo! io l’ho data via a mia Madre la TV, tanto a Lei fa bene – concilia il sonno. 🙂

wpDiscuz