LEI VI STA PER LASCIARE? MANUALE DEI SINTOMI – Mario Poletti

Lei ti sta per lasciare? Quali sono i segni che devi cogliere? Eccone alcuni. Naturalmente quello che leggerete è ironia e autoironia. E adesso cominciamo.
Lei vi sta per lasciare quando:
Sta in cuffia quando parlate e quando le battete sulla spalla vi dice: “Cazzo vuoi?”
Vi fa notare che la storia che state raccontando è la sessantesima volta che l’avete raccontata.
Abbraccia il televisore quando appare Raz Degan e poi si gira verso di voi con aria schifata.
Legge un libro di Fabio Volo e lo comincia a trovare carino. (Volo non il libro).
Vi chiama amore solo alla mattina presto quando è totalmente addormentata.
Voi la chiamate al telefono e lei risponde: “Dimmi?”.
Mentre fa la doccia canticchia una canzone di Biagio Antonacci o di Lorenzo Fragola. (In questo caso anticipatela e lasciatela voi).
Vi incontrate per strada e lei a quell’ora era in ufficio. (Evitate scene patetiche del tipo: “Dov’è quel bastardo?” che tanto il bastardo non lo trovate.
Gufa contro la vostra squadra del cuore e comincia a simpatizzare per la squadra che voi odiate. (A tutto c’è un limite).
Cita a ripetizione Pessoa e quando voi vi toccate gli zebedei si incazza.
Mentre fate l’amore vi chiama col nome del…cane.
Comincia a dirti : “Tu non crescerai mai”. Mentre abbraccia la sua barbie.
Usa la vostra schiuma da barba per scrivere “Sei un pirla” sullo specchio del salotto buono.
Prende appunti quando parla Crepet.
Non si mette più un vostro maglione.
E soprattutto quando trovate bambole che vi assomigliano trafitte da spille… Amici miei è la fine. Fatevene una ragione. E sparite nel tramonto.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz