ICONE E STEREOTIPI: “TUTTO CAMBIA PERCHÈ NULLA CAMBI” – Andrea Magno

Ci risiamo. La famose frase di gattopardiana memoria ritorna a galla: “Tutto cambia perché nulla cambi”.

Non  è proprio possibile che nel 2017 per un evento in Sicilia e non un evento qualsiasi, ma il G7 a Taormina, venga ancora utilizzato il maschio con la coppola e la donna a occhi bassi, è quello che si vede quando si utilizza l’app governativa per accreditarsi all’evento.

La Sicilia non ha simboli, o forse ne ha troppi e allora qualche signor “creativo” si è inventato questa porcheria (“lurdia” direbbero dalle mie parti).

Di Taormina Goethe disse: “«Mai, forse, un pubblico, in teatro, ebbe davanti a sé simile prospettiva».

Sarebbe il caso di tornare a fare le cose come si deve, senza cercare di rinforzare il messaggio che passa nel mondo, non siamo solo “mafia, spaghetti e mandolino” , per la Sicilia solo “mafia”. Bisogna prendersi cure anche delle piccole cose e “minchiate” come questa di certo non aiutano.

– la foto è quella incriminata –

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz