ALLELUIA DI LEONARD COEN NELLE PAROLE DI UNA MADRE PROFUGA – Camilla Di Pace

O dolce mare ascolta me, io voglio confidare a te, le ansie e le paure che ho di madre. Una casa è un fuoco più non ho, il mio amore è morto già da un po’, io devo dare il pane hai miei bambini. Dolce mare stai ad ascoltare, dolce mare stai ad ascoltare. Domani all’alba partirò, il suo cappello indosserò, valigia senza spago ne rancore, partimmo all’alba tutti e tre, un pallone scarpe e un po’ di te, per alleviare un po’ la nostra sete. Dolce mare stai ad ascoltare, dolce mare stai ad ascoltare. La terra che mi aspetterà, un sogno mi regalerà, lavoro letto caldo una scuola. La sera insieme tutti e tre, guardando il cappello parleremo di te, la notte canteremo filastrocche. Dolce mare stai ad ascoltare, dolce mare stai ad ascoltare. O madre adesso parlo io, vi ho stretto nell’abbraccio mio, i tuoi bambini adesso stanno bene, dal porto adesso si vedrà, solo un pallone galleggiar, è un chiaro sole dietro l’orizzonte. Dolce madre stai ad ascoltare, il tuo mare non odiare.

Https://youtube.be/YrLk4vdY28Q

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz