POVERI MA ARMATI – Enrico Nascimbeni

L’italiano si vuole armare.  I prezzi di una rivoltella variano a seconda del modello e calibro,e anche se l’arma è da collezione oppure d’ordinanza. Una Beretta 7.65 costa circa 350 euro, una Colt  usata anche 800 euro ,una Smith & Wesson anche 1200 euro. Ecco alcuni prezzi. Poi ci sono armi , parliamo di detenzione legale di armi legali, che costano molto di più. Altre meno.  Poi ci sono i proiettili da pagare.

Ora mi chiedo come faccia ad armarsi un popolo, quello italiano, che urla giornalmente la sua povertà.  E la urla giustamente.  Ma ora sembra che una pistola sia diventata utile e un trend come un IPhone. Chi non ce l’ha o è in pericolo o è uno sfigato.  Vedo sui social sempre più foto di donne e uomini che puntano la  rivoltella. Tronfi e sicuri di se. E sono armi vere. Ottimo spot per le nuove generazioni. La mia mamma mi fa la pastasciutta e sa sparare meglio di una soldatessa curda. Il mio papà ha fatto il mutuo per una Beretta tutta argentata. Ma è disoccupato.

Insomma diventeremo un popolo povero ma armato. I ladri? I criminali? Le armi le sanno usare meglio di noi. Ed ora sapendo che potremmo essere armati ci spareranno per primi e poi ruberanno. Loro non hanno nulla da perdere . Noi si. Loro sono determinati. Noi no.

Attendiamo strage dello stile campus americano. Perché avverrà con troppa gente armata.  Attendiamo stragi in famiglia a colpi di calibro 9 acquistata per difendersi dai ladri. La maggior parte dei reati gravi nel nostro paese avviene tra le mura di casa.

Noi copiamo spesso gli americani. Ma solo nelle coglionate. Pericolose.

Ps: Che poi finirà che a molti verrà rubato l’unico vero bene di valore che hanno in casa: la pistola.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz