ANCHE MORGAN HA I SUOI BIMBIMINKIA – Enrico Nascimbeni

Due giorni fa ho scritto un articolo su Marco Castoldi in arte Morgan nel quale con garbo, affetto e stima dissento da una sua esternazione su Mogol. Come per i precedenti articoli (tre) nei quali sostenevo Marco per la sua spiacevole vicenda di Amici lo invio, perché lo ritengo cosa gentile e doverosa, a un gruppo chiuso dei fan di Morgan. L’articolo non viene pubblicato. Amen. In un post su Facebook affermo che la cosa è triste e denoto che è stato letto solo il titolo. Perché se fosse stato letto l’articolo quelli che gestiscono questo gruppo avrebbero capito che tutto era tranne che un attacco ad una persona che tra l’altro a il mio stesso mestiere. Detto questo, della serie, sai l’immenso cazzo che me ne frega, prendo atto e continuo serenamente la mia vita e il mio lavoro.

Ma una fan di Morgan commenta il post. Primo metto quello che ha scritto. Poi la mia risposta. Non a lei in particolare. Ma ai fan in generale. Sempre tenendo conto che fan deriva da fanatico. Cioè gli stessi che mi ha amato “amato” perché avevo difeso il loro eroe dei due mondi ora mi fanno pure la lezioncina…Facendomi capire una volta di più che leggono solo i titoli e non i contenuti.

Scrive la signorina chiamiamola Brambilla “In tutta onestà, è il gruppo dei suoi sostenitori, con una linea di sostegno, non vedo proprio perché uno debba pretendere l’approvazione di articoli contro o di critica. Posso solo immaginare quanti articoli arrivino di blogger et similia per fare visualizzazioni magari poco lusinghieri. Scusa ma come tu dalle tue pagine banni alcuni, loro avranno almeno il diritto di scegliere cosa pubblicare in favore.”

Risposta: 1) Questo è un giornale neonato. Un giornale  vero non un blog del cazzo. 2) Se uno ha la bontà di leggere l’articolo capisce che non è un attacco a Morgan.  3) Tre articoli di questo giornale a mia firma che sostenevano Morgan per la vicenda Amici sono stati pubblicati da questo gruppo.  4) Faccio anche io stesso mestiere di Morgan Ps. Non sono un blogger ma un giornalista professionista. Mi sembra diverso. E per quanto riguarda le visualizzazioni in tutta onestà non ce ne fotte nulla.  Ma proprio nulla.

“Per il fanatico ci sono sempre due opinioni: la sua e quella sbagliata” ha scritto Roberto Benigni. Concordo con lui. Oh Marco dai una strigliata ai tuoi fan e a chi gestisce i tuoi gruppi.  altrimenti diventano simili ai bimbiminkia di Amici.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz