REDDITO DI CITTADINANZA? GRILLO CI VUOLE VENDERE LA FONTANA DI TREVI – Stefano Pazzaglia

Pacco, doppio pacco e contropaccotto. Ricordate lo spassoso film a episodi di Nanni Loy che della truffa faceva arte? Metteva in scena le macchinazioni di truffatori che apparivano anche simpatici. Imbrogli a catena espressione della geniale fantasia partenopea, dell’arte millenaria di arrangiarsi. E prima ancora Totò e Nino Taranto in “Tototruffa” che tentano di vendere la fontana di Trevi al gonzo straniero  anericano. E cosa dire del duo Newman-Redford ne la stangata? La truffa ha sempre la stessa logica, allettare con l’affare per poi rifilare il pacco. Il desiderio del guadagno facile, del Rolex d’oro a pochi soldi sono lo specchietto per le allodole, l’ésca. E poi il tordo abbocca. In questi giorni la banda Grillo-Casaleggio sta rilanciando un tentativo di truffa e il turlupinato dovrebbe essere il cittadino italiano. O meglio i cittadini che voteranno il partito a cinque stelle ingolositi dal mitico reddito di cittadinanza.  Ésca che i più onesti degli onesti sventolano sotto il naso dell’elettorato ormai da anni. Il tutto è stato riproposto con la marcia Perugia-Assisi evocando addirittura San Francesco. Che tristezza! I marciatori propongono una cifra a chi non lavora di 780 eur(i) al mese che diventerebbero 1000 se si è in due e 1500 se si hanno figli a carico. Il cittadino non lavorante deve fare corsi di formazione e lavori socialmente utili. Gli verranno quindi proposti tre posti di lavoro, se alla terza offerta il cittadino non accetta il reddito di cittadinanza viene tolto. Ovvio che un provento garantito del genere, magari integrato da qualche lavoretto in nero, è una bella tentazione. I presunti destinatari del sussidio dovrebbero essere 8/9 milioni di persone dichiarano gli stessi proponenti. Quindi i magici pentastellati hanno in tasca tutti questi posti di lavoro. Grandi. Che spieghino dove. E la copertura finanziaria? Pensioni d’oro, vitalizi, tagli ai costi della politica, esorcismi e novene. Vediamo se il popolo italiano abboccherà. In caso positivo credo che la “stangata” sarà particolarmente pesante. Ma forse le strade di San Francesco sono infinite.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz