IL BICCHIERE MEZZO PIENO DI RENZI – Stefano Pazzaglia

Pare che il Pd abbia perso le elezioni amministrative e pare che la colpa sia del suo segretario. Quel che è certo è che molti hanno avuto travasi di bile preoccupanti che hanno annebbiato le loro capacità intellettive. Un rigurgito post referendario.
Ai ballottaggi, nei comuni capoluogo di provincia, il centrodestra ha vinto nettamente. Abbiamo tutti negli occhi le proiezioni con le immagini dello stivale con solo quattro pallini rossi e tutti gli altri blu. E poi le sconfitte nella roccaforte genovese, dove aveva sempre governato la sinistra, e nella Stalingrado d’Italia, Sesto San Giovani ( e per fortuna che hanno cambiato dopo settant’anni! ).
Una Caporetto, una disfatta di proporzioni inimmaginabili. Certo a Padova dove c’era il sindaco sceriffo leghista, l’uomo forte, la sinistra ha saputo unirsi e ha vinto. Anche a Lecce, Taranto e Lucca ma su tutto il resto del fronte è stata una sonora sconfitta del Pd. Però l’immagine che abbiamo negli occhi, la cartina di porta a porta, riguarda solo i ballottaggi nei comuni capoluogo di provincia.
I risultati complessivi di questa tornata elettorale, per quanto riguarda i comuni con più di quindicimila abitanti, sono i seguenti: Centrosinistra 67, Centrodestra 59, M5s 8, Centro 2, Civiche 20 e Sinistra 2.
Questi i dati. Non so come fossero i numeri prima comunque ‘sto disastro per il centrosinistra non mi pare. Se un dato emerge è che il partito che viene dato in testa nei sondaggi nazionali, il m5s, non riesce a livello locale a decollare.
L’altra cosa che pare è che la colpa della “presunta” sconfitta elettorale sia del segretario del Partito democratico. Anche questa mi sembra tesi opinabile. Prima di tutto bisogna considerare che si è andati al voto in 1009 comuni su 7982 quindi sono elezioni parziali, poco più di un ottavo. Poi vedere un collegamento diretto tra la politica nazionale e quella locale non mi sembra corretto. Ci sono peculiarità locali perché altrimenti non si spiegherebbe la vittoria a Verona del centrodestra e a pochi chilometri, a Padova, quella del centrosinistra.
Non credo che da elezioni amministrative che riguardano una piccola parte del paese si possano ricavare conclusioni per quanto riguarda la politica nazionale. Insomma, a mio avviso, si è cercato un presunto colpevole di una presunta sconfitta.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz