“SOLO CHI NON SCRIVE LETTERE D’AMORE FA VERAMENTE RIDERE” – Enrico Nascimbeni

Amore mio con questa mia voglio dirti che qua va tutto bene. La signora Rossi ogni giorno mi porta del pane caldo fatto da lei. Che io inzuppo nel latte. E il sabato mi porta un piatto di minestra molto buona. A volte vado a passeggio per il corso. Guardo vetrine. Pochi giorni fa mi sono concesso un lusso. Sono entrato nella pasticceria e ho acquistato dieci confetti e ho bevuto un bicchiere di rosolio. Sul corso passano belle signorine. Ma non sono belle come te. Il pomeriggio scrivo. In pochi giorni ho consumato una boccetta di inchiostro blu. E dieci pennini. Scrivo anche su vecchi giornali. La carta bianca costa. La vicina di casa ha un fonografo. Così posso ascoltare un pò di musica. Romanze. “Un bel dì vedremo”. “E lucean le stelle”. A volte mi commuovo. Perchè penso a quando le ascoltavamo insieme. Leggiadri erano quei momenti. Quando ci tenevamo per mano. La legna scarseggia. Fa freddo. Dormo col tabarro. E mi scaldo tenendo stretto a me il cane. Se tutto va bene tra tre mesi avrò i soldi per il biglietto ferroviario. Così ti verrò a trovare. E ti porterò un regalo.
Per sempre tuo
Enrico.

Lascia una recensione

1 Comment on "“SOLO CHI NON SCRIVE LETTERE D’AMORE FA VERAMENTE RIDERE” – Enrico Nascimbeni"

Notificami
avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
maria.mischitelli@gmail.com
Member

Ma che romanticone! 🙂

wpDiscuz