VENEZIA METTE LE MUTANDE ALLE STATUE E SI COPRE DI RIDICOLO – Gio’ Alaimo

Non ci sono solo i turisti a disintegrare il tessuto culturale e storico di Venezia. Ci sono anche i veneziani. Pochi hanno colto la valenza di una serie di esposti del “Comitato a difesa del cittadino” che hanno portato la polizia a intervenire ed porre fine allo “scandalo” in Campo S.Stefano dove da tempo immemore una galleria d’arte esponeva appunto delle opere d’arte in vetrina rappresentate da figure maschili nude. Alle statue, neanche fosse prevista la visita di stato di una delegazione fondamentalista araba, è stata imposta la vestizione con delle “mutande”. Si attendono ora provvedimenti contro i cavalli di piazza San Marco e della statua del Colleoni, tutti ben dotati, ma che potrebbero solleticare la pruderie di qualche malpensante senza che nessuno colga il ridicolo di tutto questo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz