ENRICO NASCIMBENI TORNA AL PAESE DI ORIGINE PER LA PRESENTAZIONE DEL SUO LIBRO “HO SCELTO DI SBAGLIARE” – Patrizia Vetti

Ieri sera al teatro del Castello di Sanguinetto ( Verona) Nascimbeni ha presentato il suo nuovo libro ” Ho scelto di sbagliare”( Il leggio ) Una serata all’insegna della riappacificazione con la comunità e se stesso. La sua emozione durante la presentazione, ha veicolato un clima di ricordi ed aneddoti del paese e dei suoi abitanti facendo sì che nessuno dei presenti si sentisse escluso. E che il clima fosse cordiale ed empatico. Con ho ” scelto di sbagliare ” Nascimbeni racconta una parte di sè in cui forse tutti possiamo riconoscerci . Chi non ha mai sbagliato ? E a chi non è capitato almeno una volta di aver deliberatamente scelto di sbagliare ? Penso sia successo a tutti noi. La serata si è dipanata tra lettura di alcuni brani del libro intervallati da amorevoli punzecchiature della giornalista de L’Arena Alessandra Vaccari, che hanno dato vita ad un dialogo divertente e apprezzato dal pubblico in sala. Una serata evocativa che è riuscita a declinare il tempo che fu con il tempo che è e che sarà . Magia del Castello che ospitava l’evento? Chi può saperlo? Certo è che l’energia che si è creata ha condotto lo scrittore a chiedere al Sindaco del paese Alessandro Braga di reintitolare il Premio Castello ( premio di letteratura per i ragazzi) a Giulio Nascimbeni . Suo padre. ( Era stato lo stesso Enrico Nascimbeni a far togliere l’intitolazione al padre) Una serata che forse può far capire che scegliere di sbagliare e sbagliare non toglie la possibilità di riconoscerlo e chiede scusa . Agli altri. E a se stessi.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz