MINCHIA… MORGAN IN POLITICA IN SICILIA SCENDE! – Enrico Nascimbeni

Marco Castoldi in arte Morgan scende in politica e lo fa in Sicilia affiancandosi a Vittorio Sgarbi.

Ecco le sue dichiarazioni.

“Vittorio arriva alla politica dall’insegnamento. E quasi in modo plebiscitario approda alla politica come conseguenza diretta del suo comunicare. Attenzione, però: non comunicare in quanto intortare o incantare, ma comunicare nel senso di trasferire che è ben altro e molto più etico”.

“[…] Io e Vittorio vorremmo invece che fosse la Sicilia e il suo patrimonio artistico a spingere lo Stivale”.

Questo è il suo programma politico in sintesi:

“La Sicilia è piena di talenti, di artisti. Dobbiamo ricominciare a far rivivere i teatri con una programmazione innovativa. Quindi, valorizzare i luoghi, incentivare gli eventi in ogni angolo dell’isola. Tutto ciò attirerà turisti e porterà denaro. Peccato che questa cosa non l’abbia ancora compresa Grillo”.

Marco è uomo poliedrico sempre pronto a nuove esperienze artistiche e non. Il suo programma è pure bello ed onirico. La cultura e l’arte. Meglio di così. E allora perché mi sorge il dubbio che stia facendo una enorme stronzata? Perché conosco un po’ la sua fragilità? Dote che la politica non ammette e non contempla. Perché il suo programma che si può riassumere in “ritorniamo alla bellezza” è di questi tempi irrealizzabile? E dico purtroppo irrealizzabile. Perché i siciliani da anni e anni (secoli?) hanno bisogno di lavoro e non di bellezza e belle parole?

Comunque. In bocca al lupo Marco. Con riserva.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz