IL NAZISCEMO – di Enrico Nascimbeni

Raid di Macerata.

Traini accusato di tentata strage. Per l’uomo che ha sparato contro un gruppo di immigrati c’è l’aggravante del razzismo. È in isolamento nello stesso penitenziario di Montacuto dove è rinchiuso Oseghale accusato dell’omicidio di Pamela Mastropietro. Nella sua confessione ai carabinieri l’ammissione: “Ho sentito per l’ennesima volta alla radio la storia della ragazza. Ho aperto la cassaforte e preso la pistola”.

Per due ore ha sparato per le strade della città. Voleva uccidere gli “sporchi negri” a rivoltellate. Sei li ha colpiti. Una donna in pieno petto. Poi si è avvolto con un tricolore (sporcandolo di merda) e ha fatto il saluto romano. Bravo. Questo mezzo uomo ha raccolto in pieno il messaggio nemmeno tanto subliminale di certa politica. Forza nuova lo premierà. Gli pagherà l’avvocato. Bravi pure loro. Complimenti vivissimi. Fascisti.

Sui social i celebrolesi lo chiamano patriota. Io lo chiamo terrorista, leghista, fascista e criminale. Punti di vista. Lui? Il nostro eroe? Le sopracciglia rasate. Crapa rasata. Cervello rasato. Faccia da aspirante tronista scartato dalla De Filippi. Si vanta di essere bipolare. Che è malattia seria. Lui non lo è.

Cosa deve succedere ancora per capire che il fascismo sta tornando? E non è un fenomeno da trascurare ma da combattere con ogni mezzo?

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz