VOLERE CAMBIARE UN UOMO… PERICOLOSA ILLUSIONE – di Enrico Nascimbeni

Rubo queste parole a una rivista che amo, Riza Psicosomatica, e poi scrivo una mia breva considerazione.

Vi siete innamorate di lui? Vi piaceva così com’era…
…Allo stesso modo: non vi piace più? Si vede che non siete più innamorate di lui. È quindi del tutto inutile insistere con i tentativi di cambiamento, poiché non solo non funzionano, ma anzi possono compromettere seriamente l’armonia della coppia. La relazione è soddisfacente solo se due persone si accettano per quello che sono, pertanto le donne (ma chiaramente il discorso vale anche per i maschietti…) dovrebbero imparare a rispettare gli spazi altrui, ma soprattutto a non fare di un uomo l’unica ragione della loro vita e a non trascurare i loro interessi in nome dell’amore. Soprattutto, l’atteggiamento da evitare come la peste è comportarsi con il compagno come una mamma con il proprio figlio, quindi non dire al proprio uomo che cosa pensare, chi frequentare, come vestirsi o pettinarsi, che tipo di lavoro cercare. Lui non è un pupazzo, intuirà che la donna vuole cambiarlo e come risultato adotterà una chiusura totale.

Ricorda il tuo potere magico
La maggior parte delle donne scorda di possedere – nei confronti del proprio uomo –  un grande potere, quello di essere “musa” del proprio partner e quindi di essere la vera forza ed energia nella coppia. Amata ed esaltata in canzoni e sonetti, protagonista d’opere teatrali, di romanzi e poesie, la donna è sempre stata ispiratrice. Purtroppo la famosa “invidia del pene” (posto che esista davvero) e una visione caricaturale dell’uguaglianza dei diritti hanno spinto molte donne a volersi trasformare in brutte copie degli uomini. In nome di questa “illusione” hanno sacrificato la loro sensibilità, femminilità e magia a favore di un atteggiamento forte, deciso, cinico e distaccato. Non ispirano più l’uomo, ma vogliono mettersi in competizione con lui. La coppia non è più basata sul gioco sottile della seduzione, della magica intesa data dalla differenza, bensì è un terreno di lotta, dove non esistono più ruoli distinti, ma regna l’omologazione che livella anche l’energia sessuale.

Rimettere Eros e mistero al centro della coppia
Una coppia vive di mistero, di attrazione: come si può essere attratti da una persona che non solo vuole essere come noi, ma che anzi ci critica e non ci stima? Il ruolo della donna nella coppia dovrebbe tornare dunque ad essere la musa e ispirare tre comportamenti fondamentali: il corteggiamento (perché continuare a corteggiarsi l’un l’altro, il rendersi desiderabili è fondamentale per la passione), la complicità (fatta di silenziose alleanze) e persino l’esclusività (le tentazioni abbondano per chiunque, ma se si è “muse” nulla potrà essere paragonabile o sostituibile). Questi sono gli ingredienti del ruolo della donna per ottenere una vita di coppia davvero appagante, stimolante e “ispirata”.

 

Nella mia vita ho trovato solo una donna che mi voleva cambiare. Esperimento fallito. Capita. Magari in moltissime cose aveva ragione. E se fossi diventato quello che lei voleva che diventassi? Ne avremmo trovato giovamento comune? Forse si. Forse no. Due esseri uguali. Temo la immensa rottura di maroni. Ma non lo so. E allora mettiamola così. Le donne provano a cambiare chi vuol farsi cambiare, non è questione di uomini o donne e questione di carattere. Certo se uno è talmente idiota da comportarsi in modo stupido allora ben vengano i tentativi di far cambiare. Tutti noi dovremmo rispettare il prossimo… quando conosci qualcuno e te ne innamori lo fai per quello che lui è. Far cambiare una persona però a volte è egoistico e presuntuoso. Siamo fatti così con i nostri pregi ed i nostri difetti, prendere o lasciare… Certo si può migliorare e farsi aiutare in questo ma deve avvenire come domanda di aiuto, non imposta da altra persona.
E visto che nessuno possiede la verità assoluta… Né le donne e nemmeno gli uomini, ironicamente e col sorriso rassegniamoci.  L’altro o l’altra… quello o quella che arriva dopo di noi sarà un essere stupendo. Pronto, o pronta, pura a cambiare. A parole. Farà una puzzetta nel momento sbagliato. Dirà la cosa sbagliata nel momento sbagliato. Farà pure lui, o lei, la cosa sbagliata nel momento sbagliato e… Avanti un altro o altra. E gli anni passano. E l’amore? Non ho mai capito bene cosa sia ma lo amo.

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz