LE CANNE INDUCONO A DELINQUERE? MA NON DICIAMO CAZZATE – di Enrico Nascimbeni

L’opinionista televisiva Morena Zapparoli in un post su Facebook scrive:

 

Morena Zapparoli

5 h ·

I tre minorenni che hanno ammazzato la guardia giurata per rubargli la pistola, nell’interrogatorio di garanzia hanno confessato l’omicidio e senza dimostrare alcun pentimento raccontano di aver picchiato l’uomo fino ad ammazzarlo dopo essersi fumati uno spinello. Dato che la droga, anche quella leggera, altera il comportamento delle persone, la percezione della realtà e la distinzione fra il bene e il male, io non voglio più sentire discorsi di chi distingue fra l’uso di droghe leggere e l’uso di droghe pesanti e dice che fumare cannabis a 16 anni è un comportamento normale, quasi una marachella. Se è vero che non tutti quelli che fumano cannabis poi ammazzano qualcuno, è anche vero che fumare abitualmente cannabis in certi ambienti può predisporre a comportamenti criminali.

 

Chiedendoci quali siano i “certi ambienti” dove farsi una canna induce a comportamenti criminali. Perché ci risulta che all’Isola dei Famosi chi si è ipoteticamente fumato una canna non abbia ammazzato nessuno.  Con l’augurio che l’opinionista spesso ospite da Barbara D’Urso non intenda per “certi ambienti” quelli della gente povera.  Ci chiediamo anche su quali dati scientifici e sociologici la signora Zapparoli basi le sue affermazioni, dato che ad esempio per morire di overdose di canne un fumatore dovrebbe consumare almeno 20.000 canne in circa quindici minuti. cioè 22 canne al secondo per un quarto d’ora (questo lo affermò la Dea, cioè l’Agenzia federale antidroga americana, quasi 30 anni fa. in un documento datato 6 settembre 1988). Aggiungiamo che l’eroina e la cocaina provocano migliaia di morti ogni anno, una droga legale e socialmente accettata come l’alcol ne provoca oltre 3 milioni nel mondo, lo stesso vale anche per molti farmaci, compresi quelli che assumiamo più di frequente e siamo soliti considerare sicuri, come l’aspirina che ogni anno provoca migliaia di decessi. Morti di canne? Zero. Ultima cosa la marijuana usata a scopo terapeutico sta sempre più prendendo piede e viene riconosciuta dalla scienza e venduta light in negozi autorizzati dallo stato quindi legali. Un primo passo. Per noi ancora troppo breve.

E soprattutto per quanto ci riguarda la depenalizzazione delle droghe leggere è a nostro parere la concreta chiave di volta alla lotta al narcotraffico. E che rari, e a noi sconosciuti, siano i casi nei quali un essere umano delinque perché si è fatto una canna. Delinque perché è un delinquente. Non perché si è fatto una canna. Suvvia.

“I danni da spinello sono praticamente inesistenti. La marijuana non fa male”, a dirlo è Umberto Veronesi, il famoso oncologo morto l’8 novembre 2017a Milano all’età di 91 anni, una delle personalità di maggior spicco in campo sanitario, nonché ex ministro della salute, da sempre a favore della liberalizzazione delle droghe leggere. “La marijuana fa male? Come ministro della Salute, quando ricoprii l’incarico anni or sono, mi posi anch’io questa domanda – ricorda il direttore scientifico dell’Istituto europeo di oncologia di Milano – E me la posi anche come medico e soprattutto come padre di famiglia. Ebbene, la commissione scientifica che avevo nominato concluse che i cosiddetti ‘danni da spinello’ sono praticamente inesistenti. Dopo quella, altre commissioni scientifiche giunsero alle stesse conclusioni. E oggi perfino l’Organizzazione mondiale della Sanità ha invitato i governi a depenalizzare l’uso personale di marijuana, consapevole su dati scientifici che l’uso di spinelli non fa male”. Lo scienziato, inoltre, considera “infondata anche la credenza che la marijuana dia dipendenza e apra la strada all’uso delle droghe pesanti, come cocaina e morfina. Liberalizzare lo spinello non è malinteso permissivismo, ma una posizione realistica che punta alla riduzione del danno. Risulta che metà dei nostri giovani e molti adulti fanno uso di marijuana. Ha senso criminalizzarli?”.

 

 

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz