RICCI IL “COMPAGNO” DI STA CEPPA CHE CONTINUA AD INSULTARE BAGLIONI – di Roberto Sesena

Mister Ricci, il finto sinistroide di un finto e ignobile telegiornale, in realtà contenitore di pubblicità, dovrebbe tacere. Baglioni piaceva ai fascistelli? E quindi? Baglioni, negli anni che furono fu l’unico a battersi perché ai musicisti venisse riconosciuta la dignità di lavoratori, cosa che non fecero molti dei cantautori “impegnati”. Ricci sostiene che dicendo a una ragazza “passerotto non andare via” quella scapperebbe dopo averti preso a legnate… Ricci lo sa che la prosa, la canzone, la poesia usano parole diverse dal linguaggio di tutti i giorni? Forse no. Non tornerò più al mare, dove sono nato e sono cresciuto… ( “Né mai più toccherò le sacre sponde ove il mio corpo giacque” Zacinto mia #Foscolo ) Bella la collina, mi piace sempre ( “Sempre caro mi fu quest’ermo colle” #Leopardi). Carina e sincera la mia Beatrice ( “Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia” #Dante ).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz