ASCOLTANDO LE SIGNORE IN PALESTRA CHE PARLANO DI UOMINI SFUGGENTI – di Marinella Rossi

Donne negli spogliatoi. Intente e disinvolte, donne belle donne da lunghi capelli carota o frangette assassine, morbide e atletiche signore battibeccano tra loro con un lui assente, eternamente enigmatico, indecifrabile, indolente, annoiato, ambiguo, confuso. Ma cosa vorrà dire se ha detto così, ha fatto cosà, se scompare per giorni, ma poi telefona e porta una rosa ma poi mi riaccompagna a casa. Tenere donne che tra loro rappresentano il discorsetto da fare a un lui incerto scivoloso sfuggente – dobbiamo parlare, così non va, fai una scelta, cresci perdio. Interpretazioni, ipotesi, consulti e tormenti tra doccia, accappatoio, Somatoline, profumo e mascara. Pensare che da anni e persino quinquenni, il pensiero filosofico da Parmenide ad Anissamandro, passando per Platone e Aristotele e fino a Kant e a quel nichilista di Nietzsche, concorda universalmente su un principio lampante: la verità è che non gli piaci abbastanza.

Donne – Zucchero

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz